mercoledì 11 gennaio 2017

Tutto mi rema contro ma io bloggo

Tutto mi rema contro!

Situazione attuale O.o
Non essendo potuta ancora tornare a casa mia non ho la linea internet e così uso il cellulare come router, ovviamente il che comporta che non è che abbia un fulmine per le mani.
In compenso ho un terzogenito cozza-mamma-dipendente a livelli inauditi, da sempre ma io credevo sarebbe passata, fosse una fase e invece no: tanti passi faccio io, tanti (a gattoni) ne fa lui, se giro l'angolo frigna perché non mi vede, passa le ore che dorme e metà delle ore che è sveglio attaccato a me, se può alla tetta; e ci vuole che lo assecondo che se non dorme poi è peggio!

martedì 3 gennaio 2017

I compiti a casa

Da mamma sei sempre ad affrontare nuovi step.
Ero molto curiosa sul come sarebbe stato il momento dei compiti per i miei figli e per me mamma.


Quel momento è arrivato.

domenica 1 gennaio 2017

Anche quest'anno il nuovo anno è arrivato

Buongiorno!!!
Buon Anno!!! Buon 2017!!


Senza mezzi termini: cominciamo alla grande, nonostante l'influenza che da giorni è ospite in CasaPo. E faccio pure du' cornini che di sguardi malocchiosi n'è pieno il mondo, figurarsi via web.
Com'è andata?

sabato 31 dicembre 2016

Il nostro 2016

Siamo pronti, o quasi, ad accogliere il nuovo anno.


Da gennaio ad agosto i mesi sono scorsi a una velocità costante per poi andare a velocità vorticose e mi ritrovo ad appendere il calendario che da domani sarà il nostro per 365 giorni ancora un po' stordita per essere arrivata fin qui.

venerdì 30 dicembre 2016

Come ci prepariamo a San Silvestro

Ormai il 2016 sta per chiudersi, tutti parlano di cene, outfit, progetti.


In casaPo siamo invece persi nella terribile influenza che gira.

giovedì 29 dicembre 2016

domenica 18 dicembre 2016

Lezioni

Chissà se era meglio o peggio anni fa?
Mi pongo questa domanda in merito al tema maestrine della genitorialità.


Prima o poi capita a tutte di imbattersi in consigli non richiesti, di conoscenti o sconosciuti, e ora con i forum, i gruppi, le chat online è all'ordine del giorno l'insegnamento su questo e su quell'aspetto dell'essere genitore.

sabato 17 dicembre 2016

Meno interventi per tutti

Bende e cerotti per i bambini sono divertentissimi e finché sono un divertimento, lo sono perché il danno è minimo.


Vedono un gesso e quasi lo vorrebbero loro, non colgono il disagio che c'è dietro, ma è cosa comune, normale e col tempo questa 'invidia' verso l'ingessato che non sei tu, svanisce.
A volte non si pensa che dietro a cerotti, bende e gessi c'è stata un'anestesia e un intervento, piccolo o grande.

venerdì 16 dicembre 2016

Nuovo concept del tempo libero

Tempo libero.


Due parole che nel vocabolario di una trismamma (lavoratrice o casalinga non fa differenza), specie se di bimbi piccoli, non esiste!

giovedì 15 dicembre 2016

Come conservare frutta e verdura

La conservazione degli alimenti è un tema di cui si parla troppo poco e cui invece andrebbe data la giusta importanza, sia per una questione di spreco, sia per un occhio all'economia domestica.


In dispensa come in frigorifero, ogni alimento deve avere la propria postazione, quindi lasciate alla verdura il cassetto in basso o se già pieno, il ripiano più basso, avendo cura di non posizionare la verdura nella parte posteriore.

Raccolgo qui gli utili consigli che ho fatto miei nel tempo.

mercoledì 14 dicembre 2016

Non può essere vero

Non sono una che si stupisce facilmente.
Non lo sono mai stata, neanche da bambina.
Non sono nemmeno stata una bambina che si poneva mille domande, non ero curiosa.


C'è chi resta a bocca aperta di fronte a un tramonto, io magari ne gusto la bellezza.
C'è chi resta a bocca aperta di fronte a un racconto, io ormai non mi stupisco più di nulla, al massimo sfodero il mio solito "Ma senti", come per dire 'Questa non la sapevo/volevo sentire' (uso il ma senti come i livornesi il deh).

Io resto a bocca aperta di fronte a un dato di fatto: sono madre.

martedì 13 dicembre 2016

Paura, sì ma dei vivi

Grazie a 'chi mi vuol bene' (sì credici) ho affrontato anni fa una fobia sociale.
Non è uno scherzo, ma si supera, senza psicofarmaci (io non ne presi perché volevo un altro figlio e con quelli non ne puoi programmare e perché un ciclo di cura ti vincola almeno 1 anno e no, io non volevo passare dall'essere succube di qualcuno all'essere succube di qualcosa) ma con un percorso che vede mettere a fuoco la propria unicità.


lunedì 12 dicembre 2016

A cena con...

Spero capitino un po' a tutti quei periodi nebulosi, dubbiosi, confusi.
Quelli in cui a volte basta una chiacchierata a cuore aperto per vederci chiaro.


Lo spero davvero, perché io ne ho sempre avuti di questi momenti, sin da ragazzina, quando senti che le cose non sono al loro posto, o forse lo sono.
Da adolescente però i problemi erano quelli che erano, importantissimi sul momento ma pur sempre quel che erano, e l'amica di turno era perfetta per quelle confidenze tanto segrete quanto bisognose di essere condivise.
Poi si cresce e sono cresciuta.
Ma di questi smarrimenti ne continuo ad avere.

sabato 10 dicembre 2016

Ciambella due colori (con 125g di burro)

Avevo acquistato un panetto di burro per fare i biscotti di frolla ma non ho fatto i conti con la spianatoia, rimasta in casa (noi siamo in affitto temporaneo post-terremoto e casa in zona rossa).
Ormai il burro era sciolto, dopo ore fuori dal frigo e per non sprecarlo ho fatto una ciambella, la mia prima ciambella col burro.


INGREDIENTI:

  • 125g di burro morbido (basterà tenerlo fuori dal frigo una notte e sarà morbidissimo) + un pezzetto per imburrare il testo
  • 100g di zucchero
  • 3 uova (di cui usare albumi e tuorli separatamente)
  • 3 cucchiai di latte
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale fino
  • 1 vasetto di yogurt (io uso quello da 150g alla vaniglia)
  • 220g di farina 0 + un cucchiaio per infarinare il testo
  • 25g di cacao amaro in polvere

venerdì 9 dicembre 2016

Bronchiolite: cos'è? Biuz l'ha avuta.

Siamo genitori e come tali, quando sentiamo parlare di bronchiolite, entriamo nel panico.


Ignara di cosa effettivamente fosse ad ogni figlio, ad ogni raffreddore nei primi mesi di vita, mi si drizzavano i peli di fronte alla paura sviluppasse la bronchiolite.
Con Biuz è successo, aveva 7 mesi.

giovedì 8 dicembre 2016

Crolla ma non molla

Quando la terra ti trema sotto i piedi, e non per modo di dire, le emozioni e le reazioni sono le più disparate.


La prima volta era il 24 agosto, quando nella notte siamo stati scaraventati in un incubo che sarebbe stato la nostra realtà, per mesi. Lo è tutt'ora, nei postumi, negli strascichi.Entroterra marchigiano: la gente nel panico per pochi minuti è ignara della fortuna che l'ha baciata; non passa un'ora e dai televisori si apprende che Amatrice è stata rasa al suolo, morti, feriti, vite spezzate che se ne vanno o che dovranno trovare la forza di andare invece avanti.
La nostra fortuna è quella di guardarci e di dire: siamo tutti qui.

mercoledì 7 dicembre 2016

Come pulire il frigorifero

I lavori domestici non finiscono mai!
Pulire il frigorifero è uno di quelli che meno mi piace, nonostante non sia uno dei più faticosi.
Rimando anche troppo spesso, a volte nascondendomi dietro pietose scuse, altre perché lo apro e magicamente straborda (sono ironica eh, se è pieno è perché ho fatto la spesa e messo dentro incurante di pulirlo prima).


Il frigorifero andrebbe pulito almeno una volta al mese, per evitare cattivi odori e la formazione di batteri e muffe.

lunedì 5 dicembre 2016

Wind of change

"Oggi la gente ti giudica, per quale immagine hai. Vede soltanto le maschere, non sa nemmeno chi sei".
Così si apre Esseri Umani di Marco Mengoni, un cantante che a me piace moltissimo, dalla prima apparizione a X Factor anni fa.


L'immagine, portabandiera di chi siamo, è un misto tra il chi sei e la maschera che hai.

sabato 3 dicembre 2016

Pesto del verdesauro

Dal brodino patata, carota, zucchina siamo passati a qualcosa di più complesso, aggiungo quel che c'è.


Tornati a vivere in (una) casa ho svuotato frigorifero e congelatore nella nostra casa, non c'era molto ma tanto è bastato per preparare un brodino per il piccolo: 1 patata media, 1carot(on)a, 1 zucchina, un cubetto di bieta, uno di spinaci, una manciata di pisellini primavera.

venerdì 2 dicembre 2016

Countdown al Natale

Il Natale. Oh-oh-oh!


Non ci posso fare niente è la festa che emotivamente sento più di tutte.
Da sempre, le canzoni e il clima natalizio scuotono le corde più nascoste.

mercoledì 30 novembre 2016

Pisamonas: i bambini scoprono camminando

Come mamma se c'è una cosa che non smetterà mai di sorprendermi, è la crescita dei nostri bambini.
Crescita emotiva, sociale, psicologica e fisica.

Con Biuz ripercorro per la terza volta quel cambio armadio ogni 2-3 mesi, tipico del primo anno di vita; con Mina e Pippetto alterno periodi in cui sembrano più o meno stabili a periodi in cui i pantaloni in una stagione arrivano sopra la caviglia e vanno perciò archiviati.


E vogliamo parlare dei piedi? Io non so se è così per tutti ma i miei 'grandi' sono piedoni e quei piedoni crescono a ritmi vertiginosi!
Ed eccomi a cercare scarpe ogni 2, massimo 3 mesi; il problema scarpe da me è molto sentito, sia perché i miei bimbi hanno ereditato da me il piede piatto e quindi serve un po' di attenzione nella scelta della calzatura, sia perché dove abitiamo noi non è facile trovare un negozio di scarpe nonostante le Marche siano note per i calzaturifici, sia perché cerco un buon rapporto qualità-prezzo proprio per il repentino cambio di calzatura dei miei figli.

martedì 29 novembre 2016

Black Friday e Colletta Alimentare

Sulla bocca di tutti è stato il Black friday, chi è favorevole, chi contrario, chi polemizza (di solito chi lo fa con tutto quindi lascia il tempo che trova la polemica).


On line e nei negozi fisici tanti sconti, alcuni reali, altri fittizi (si pompa il presunto prezzo base e poi si sconta - quindi - di un fasullo 60%).
Aline_mammalyn quest'anno, nonostante piatto piange e proprio perché piatto piange, ha aderito!

lunedì 28 novembre 2016

21 giorni: alla ricerca di una nuova normalità

Sono stati 21 giorni tosti, pieni sì di gratitudine, ma tosti.


Giorni tutti uguali eppure unici, vissuti in spazi micro in tempi dilatati.
Le giornate cominciavano alle 7, i ritmi erano in parte dettati dagli orari fissi dei pasti, dai gesti che di giorno in giorno diventavano routine, e la ricerca di una finta presunta normalità è stato il filo conduttore.
Il tutto condito con speranza, incertezza e vergogna.

sabato 26 novembre 2016

Lo Zecchino d’Oro ospita i bambini terremotati

Sabato scorso (19 novembre) ho avuto l’onore di accompagnare cinque fortunati bambini del Borghetto (tra cui Mina) allo Zecchino d’Oro, insieme ad altri venti bambini ed alcuni genitori provenienti da altri paesini colpiti dal terremoto.


Per chi non lo sapesse, e io non lo sapevo, lo Zecchino d’Oro è un festival-evento inventato da Cino Tortorella su commissione di alcuni imprenditori milanesi che volevano creare un prodotto televisivo per bambini.
La storia dello Zecchino si lega, fin quasi dagli esordi, all’Antoniano di Bologna, ed è questa la cosa che non sapevo, cioè che l’Antoniano, in realtà, è un convento di frati minori - ordine fondato da S. Francesco d’Assisi – che sono maestri sia di fratellanza che di solidarietà. “Perfetta letizia” diceva Francesco, ed è questa l’aria che respiri all’Antoniano, di persone buone, generose, che donano senza nulla chiedere in cambio.

sabato 19 novembre 2016

Chi ha incastrato il papà

Il primo sabato di scuola e lei che fa? Sala!


Devo essere proprio una madre snaturata per permetterglielo, eh sì, perché lei non ha ancora 6 anni, è in prima classe della scuola primaria e la scuola deve in realtà ancora cominciare.
Ma io non ho il minimo senso di colpa, io a testa alta ho deciso di regalarle ciò che la fortuna le ha regalato: una giornata diversa, spensierata, gioiosa.
Lei vive in un ostello da 19 giorni, vi racconterò di quanto noi siamo fortunati a poter vivere qui, ma nonostante la gratitudine immensa per la vita dignitosa che ci è comunque riservata ci sono molte difficoltà, organizzative e soprattutto emotive, psicologiche, interiori.

domenica 13 novembre 2016

Empatia non giudizi

Il tempo che non passa mai eppure vola.
Le giornate non giornate.


La voglia nonostante tutto di ricominciare, di continuare a sperare si alterna ad attimi di sconforto.
Il positivismo inizialmente totalizzante ora traballa un poco e il nervosismo fa capolino nelle forme più svariate.

giovedì 10 novembre 2016

Post sisma. Punti di vista

Giornate post sisma. Vita da ostello. La famiglia Po è ospite dell'ostello comunale del Borghetto dal primo novembre, due giorni dopo la tremenda scossa di magnitudo 6.5 che ha ulteriormente indebolito le strutture portanti delle nostre abitazioni e della nostra psiche.


domenica 6 novembre 2016

Stop: terremoto

Mammanontiarrabbiare è nato due anni fa.
Mammanontiarrabbiare è cresciuto molto in questi due anni.
Mammanontiarrabbiare è Aline e Aline è molto cambiata in questi due anni.
Aline sentiva il bisogno di dare nuova forma al suo Mammanontiarrabbiare, voleva prendersi un paio di giorni per riflettere, in concomitanza di un viaggio che mai avrebbe immaginato di fare nella vita, alla volta di Udine, dove ci attendevano amici.
Ma qualcosa è andato storto. Quel qualcosa si chiama terremoto. E Mammanontiarrabbiare non riesce ad aggiornare il blog, rapita in una dimensione spazio-temporale che non le appartiene ma a cui lei, cioè io, ahimé appartengo.


giovedì 27 ottobre 2016

Una mano dagli Usa e Getta

Organizzarsi è anche sinonimo di semplificarsi l'esistenza.


Non sempre essere organizzata, per una donna, padrona di casa, deve significare farsi un mazzo tanto per arrivarle tutte e sempre una in più, con l'esito di essere perennemente di corsa, senza tempo e mezze esaurite.

mercoledì 26 ottobre 2016

Visita ortottica per bambini: cos'è e quando farla

Se come me pensavate che la visita oculistica fosse la visita ortottica, ebbene vi sbagliate!


La visita ortottica è una parte della visita oculistica e se l'esame viene fatto in ospedale, da noi, nella regione Marche, ho scoperto di dover prendere due appuntamenti: uno dall'oculista, uno dall'ortottista.

martedì 25 ottobre 2016

Pets - Vita da animali

Siamo stati a vedere Pets.


Lo abbiamo visto dopo aver visto la pubblicità la scorsa volta che siamo stati al cinema; non presto molta attenzione ai trailer, io, mentre i miei figli ogni volta hanno già incamerato le prossime uscite a cui vogliono presenziare.

Era il regalo per i 4 anni di Pippo, il film l'ha scelto lui: 87 minuti che ci hanno letteralmente rapiti, incollati, frastornati.

lunedì 24 ottobre 2016

Perdere un figlio

Un figlio è per sempre, da quando il test dice positivo.
E se quella gravidanza si interrompe?


Non ho mai avuto questo dispiacere ma amiche che ci sono passate dicono ti resta lì, nel cuore, quel figlio mai nato e a volte nemmeno mai visto (quando l'aborto avviene prima della prima ecografia).
Per esperienza personale invece posso dirvi che resta lì, come un aborto, come in un aborto, quel figlio mai arrivato per via adottiva.

sabato 22 ottobre 2016

Aiuto mi ha sottomessa

Mammanontiarrabbiare sempre meno presente.
Che succede? 


Succede che non accendo il pc da martedì, che non accendo il tablet da mercoledì e che la loro accensione è allora durata una manciata di minuti.
Succede che un 8mesenne tremendo non mi da respiro, i fratelli erano bambini impegnativi, lui è proprio impossibile! Aiuto!!

martedì 18 ottobre 2016

I bambini piangono ed io sono un'ottima madre

Mi sembra un po' surreale quello che sto vivendo da un mese a questa parte.
E ad onor del vero temo di avere una calamita per gli imbecilli, tutti io li incontro!


Ieri leggo il post di un'altra mamma. come me vera, come me una che la verità la dice perché è una verità in cui non c'è niente di male, se non che gli altri vogliono farti sentire sbagliata; e tali rane dalle bocche larghe io ce le vorrei proprio vedere alle prese con la mia vita, la mia quotidianità... naaaa, non saprebbero fare meglio di me, scrivo e sottoscrivo.
Il post di Just4Mom lo potete leggere qui, io vi racconto la mia verità.

lunedì 17 ottobre 2016

Pulizie domestiche 'invernali'

Le mie stagioni sono fondamentalmente due: una va dall'inizio alla fine dell'anno scolastico, l'altra dall'inizio alla fine delle vacanze estive.


La mia organizzazione nelle pulizie domestiche cambia nelle due stagioni, cambiando i nostri orari e tetris familiari.
Attualmente sono anche condizionata dal piccolo Biuz, che non essendo un robottino ha sì i suoi ritmi ma non fissi fissi fissi e capita la giornata in cui non rispetto la tabella di marcia.

sabato 15 ottobre 2016

Le fasi del mio cambio stagione

Ogni anno, due volte l'anno, ci sono miliardi di persone alle prese col cambio stagione, negli armadi.
Tutti escono pazzi, nessuno vorrebbe farlo, e fino a poco tempo fa era così anche per me.


Ma non più. Ora il cambio stagione non è un peso, nonostante lo faccia per due adulti e tre bambini.

giovedì 13 ottobre 2016

Un'emozione non da poco

Le emozioni sono le nostre compagne nel cammino della vita; si tratta di reazioni psicologiche e fisiologiche con cui rispondiamo alle situazioni e ai pensieri.
Le emozioni hanno il ruolo di salvaguardare la nostra sopravvivenza.


Le emozioni innate sono in un certo modo automatiche, cioè dietro di esse c'è un minimo processo cognitivo, per capirci non c'è grande ragionamento, sono impulsive.
Le emozioni servono 'per dire' agli altri come ci sentiamo, l'espressione del viso parla chiaro, specie nei bambini.
Non mi addentro oltre, ma le emozioni, quelle dei miei figli, da mamma, come ogni altro genitore, le filtro, si riflettono su di me con una potenza inaudita, mi preoccupano.

martedì 11 ottobre 2016

#mammafintasingle ma io pozzi, tu no

Mi è capitato di sentirmi dire che i figli li ho voluti io e quindi 'Hai voluto la bicicletta? Pedala!'


Questo monito è arrivato da altre mamme, con figli fuori dall'età in cui a una mamma è richiesto di essere - passatemelo - prigioniera del sul ruolo; le altre mamme non vogliono tu ti lamenti, o tu ti elogi.
E care mie io faccio entrambe in un colpo solo!

lunedì 10 ottobre 2016

Vulcanico 8mesenne

Un bambino, maschio, terzogenito, di 8 mesi adesso.
Un bambinone, veste 80-86 cm, sui 10 chili e quasi mezzo.


Un visino tondo con due vispi occhietti scuri e un sorriso da cui si intravedono due dentini, i due incisivi inferiori che sono appena spuntati e che gli danno un nuovo fascino, a quel sorriso già fascinoso di suo.

domenica 9 ottobre 2016

Mamma che incontri!

Come MammaPiky e Malanotteno le conosco da anni, almeno 6 anni, ma da un anno e poco più sono persone in carne ossa, amiche non più solo virtuali e la prossimità geografica stavolta l'abbiamo sfruttata per regalarci un'ora insieme, tutte e tre!


Bastia Umbra, in mezzo a conigli e pappagalli, nella cornice non di certo romantica ma sicuramente family friendly del Pet Village, noi tre, fiumi di parole,  qualche confidenza e i nostri 7, i primogeniti coetanei e poi giù a scalare fino al mio Biuz, il piccolo della brigata.

sabato 8 ottobre 2016

Destabilizzazione

Che succede?
Perché questo silenzio?


Una blogger che non scrive che blogger è?
Eh, che blogger è?
Ma io sono davvero una blogger?

domenica 2 ottobre 2016

Mamma non ha il pezzo di ricambio

Ondate. A ondate si parla e di questo e di quel tema.
Non molto tempo fa è stato il momento dei padri, e giù tutte a elevare il proprio uomo, arrivando ad asserire che fossero intercambiabili.


Ussignur! Ma davvero?
Sarò una voce fuori dal coro, ma io non me la sento né di ringraziare il padre dei miei figli di fare il padre quando non lavora, né di dire che sia intercambiabile a me.

venerdì 30 settembre 2016

Quel poco al giorno

Mi chiedono spesso come faccio a far tutto.


La verità è che non sempre riesco a fare, tanto meno tutto.
In questo periodo, di susseguirsi di situazioni sgradevoli che mi assorbono completamente, non trovo nemmeno il tempo di stendere un post (sul prossimo magari spiegherò) e ecco che il post sull'organizzazione del giovedì è slittato ad oggi pur di farlo uscire.
La verità è che mi ci faccio il fegato grosso a guardare la casa con i piatti del pranzo sulla tavola alle 17, il cesto del bucato da stirare che sembra avere capacità auto-riproduttiva e non avere ugualmente la libertà di dedicarmi alle cose domestiche, nemmeno se necessiterebbe lo facessi.

mercoledì 28 settembre 2016

L'amore conta, ma quello giusto

Una pausa dal blog forzata questa.
Forzata da un evento nella vita reale che assorbe ogni attimo ed energia che non sono risucchiati dal piccolo di casa; nulla di grave, solo problemi - seri - di vicinato.


Per questo episodio, in una frazione di secondi venerdì se n'è andata in ferie quel po' di spensieratezza  che credo di meritare anche io; da allora vivo con la testa tra le nuvole, immersa nelle domande, a braccetto con delle paure e soffocata dalle consapevolezze che ho da tempo ma che cerco sempre di tenere giù, basse, in modo da non vederle.

venerdì 23 settembre 2016

Fertility Day, lo svilimento del valore del figlio

Ieri è stato sto chiacchieratissimo Fertility Day, di favorevoli, a dir la verità, personalmente non ne ho sentiti.


Le campagne che sono state diffuse hanno fatto pietà e offeso a destra e a manca, chi figli ne ha, chi non ne ha, chi ne vuole avere, chi non ne ha idea di averne, chi può e chi non può.

giovedì 22 settembre 2016

Minimalista

Ho avuto una settimana pessima.
Ho sbraitato a destra e a manca per la casa che era sottosopra e sporca come mai avrei immaginato potesse un giorno essere.


Colpa di quello che ho chiamato traslocoincasa del post terremoto dello scorso 24 agosto.

mercoledì 21 settembre 2016

Consigli di lettura di MammaLyn

Non sono in un periodo in cui mi è semplice trovare il tempo per leggere e ammetto di non farlo con la frequenza che vorrei.


Nell'ultimo anno ho letto veramente poco - adesso sono su un testo di SEO, ma vi dirò a tempo debito - e avendo traslocato ho anche deciso di liberarmi dei libri, avendo io poco spazio in casa per ogni cosa (quindi preferisco riempire gli spazi disponibili con libri che leggerò).
Oggi voglio presentarvi alcune letture interessanti.

martedì 20 settembre 2016

Se ti trattano male

Ho pensato molto se far uscire questo post, ma alla fine tacere a cosa serve? Perché chi doveva tacere ha taciuto? No. E allora! Adesso parlo io perché è giusto così anziché fare come gli struzzi.


Il giorno della vigilia del primo giorno di scuola ero un po' in tensione per la mia 'grande'.
Una mamma osserva, scruta, studia e se non ci vede chiaro allora sì che si drizzano le antenne!

lunedì 19 settembre 2016

Mamma di una scolara (e non solo)

Da noi la scuola è cominciata solo il 15 settembre.


Qui si era incerti dopo il terremoto dello scorso 24 agosto ma alla fine i nostri bambini sono tornati in aula - come previsto - lo scorso giovedì.

sabato 17 settembre 2016

Una storia che vale: 52 domande in 52 settimane #37

Io sono soggetta ad alti e voragini emotive, da quando ho 13 anni, in pratica da quando ho usato la mia testa ed ho smesso di avere quel po' di filtro genitoriale.


Vivo in un'altalena emotiva e da quando sono genitrice il dondolìo se volete è pure peggiorato: passo da 'quanto è splendida la mia vita' a 'quanto fa schifo tutto' come in un ping pong.